France Noir? E i diritti LGBTI?

L'Europa si tinge di nero, sempre più a destra e populista? E questo uno degli scenari possibili, anzi probabili, almeno in alcuni paesi che nel 2017 andranno ad elezioni politiche come la Francia. Porte chiuse all'immigrazione e diritti LGBTI messi in discussione, sotto la pressione degli agguerriti movimenti omofobi ed anti-gender. Uno stato di caos e paura, dovuto ad una ripresa economica che non si vede, agli attacchi terroristici, che porta anche una consistente parte della comunità LGBTI, soprattutto i gay e dare consenso (secondo alcuni sondaggi) a Marine Le Pen, nonostante le promesse di abolizione o revisione della legge sul matrimonio egualitario (1). Oggi, Come andrà a finire? In molti se lo chiedono preoccupati, con una cosa certa; la Gauche (La sinistra - PS e Front de La Gauche) completamente fuori dai giochi, con una percentuale che potrebbe essere da pura testimonianza. 

Segnaliamo l'interessante articolo de "Il Grande Colibrì" sulle prossime elezioni presidenziali: Le Pen, Macron e i diritti LGBT - 8.2.2017


Nessun commento:

Posta un commento

Lascia un commento a questo post